Analisi
Pirelli 13 anni fa - lunedì 23 febbraio 2004

PIRELLI & C.

 

SETTORE: industrie e servizi vari
BORSA:    Milano
PREZZO:  0,84 EURO
RISCHIO:  ****

 

I risultati preliminari 2003 di Pirelli sono positivi e premiano gli sforzi fatti da due anni per migliorare la redditività. Nonostante un fatturato in calo dello 0,6% (+7,2% senza effetti di cambio e acquisizioni/cessioni) l'utile industriale cresce del 124%, superando le nostre attese. Le economie di costi (170 milioni di euro nel 2003 e 190 milioni nel 2002) hanno favorito la riduzione delle perdite nei cavi per telecom e la crescita della redditività nei cavi per energia. Nei pneumatici Pirelli ha realizzato come sempre buoni risultati. Per il 2003 ci attendiamo quindi un risultato in pareggio e non più in perdita. Secondo il management, che comunque resta cauto, il peggio è passato. Nei cavi per energia il gruppo dovrebbe beneficiare della ripresa della costruzione elettrica a fine anno (annunciati investimenti nel settore, ma sono da confermare). Nei cavi per telecom, invece, la domanda dovrebbe restare debole nel 2004 (capacità superiore alla domanda nelle infrastrutture). Nei pneumatici il gruppo, avendo posizioni di forza nell'alta gamma, dovrebbe risentire meno dei concorrenti delle difficoltà del settore auto.

Il successo delle economie è rassicurante, ma il gruppo dovrà dimostrare dinamismo a livello commerciale, cosa che non è certo facile nella congiuntura attuale. Inoltre la presenza di Telecom Italia (vedi testo a lato) non giova al gruppo. Anche se l'azione è conveniente non acquistatela. Potete però mantenerla.

 

PIRELLI & C./ BORSA

 

 

Pirelli (grassetto; base 100) è oggi in linea con la Borsa. Mantenere, ma non acquistare.

 

condividi questo articolo