Analisi
e.Biscom 13 anni fa - lunedì 26 aprile 2004

E.BISCOM

SETTORE: alta tecnologia
BORSA: Milano
PREZZO: 51,66 EURO
RISCHIO: ***

E.Biscom è tra i principali operatori italiani nelle telecomunicazioni su rete fissa. I suoi servizi si riferiscono ai collegamenti a banda larga e comprendono, oltre alla telefonia voce, i servizi internet, la tv digitale e interattiva, il videoregistratore virtuale di rete, la videocomunicazione, il telelavoro e la telesorveglianza. Coerentemente con l’obiettivo di espandersi e focalizzarsi nel settore della banda larga, lo scorso anno e.Biscom ha acquistato Fastweb, il principale concorrente dell’ex-monopolista Telecom Italia. Come contropartita ha ceduto altre attività, fra cui Metroweb, e.BisNew, e.Mik e Fly. I mutamenti nella struttura societaria hanno già dato buoni risultati. Il fatturato alla fine del 2003 è in crescita del 59% (+55% l’aumento annunciato per il primo trimestre 2004). In miglioramento anche la perdita industriale (-24%), grazie alla minor incidenza dei costi per materie prime, servizi esterni e personale. La perdita netta è però cresciuta del 70%, a causa delle forti svalutazioni.

E.Biscom migliora i risultati industriali, ma sul risultato netto pesano elementi straordinari. A breve avverrà la fusione con Fastweb, che porterà una semplificazione della struttura del gruppo e un ulteriore miglioramento dei risultati. Tuttavia, non prevediamo utili nel breve periodo. Il titolo è molto caro; non acquistare.

E.BISCOM / NUOVO MERCATO 

 

E.Biscom (grassetto; base 100) riduce la perdita industriale, ma peggiora la perdita netta. Non acquistare.

 

condividi questo articolo