Analisi
Gucci 13 anni fa - martedì 6 aprile 2004

GUCCI

SETTORE: lusso
BORSA: Amsterdam
PREZZO: 70,30 euro
RISCHIO: **

Da circa un anno e mezzo vi consigliamo di acquistare i titoli del gruppo italiano del lusso Gucci (SQ 516 ). Piccolo riassunto. Nel settembre 2001, il n°1 mondiale del lusso LVMH e il n°1 europeo della distribuzione specializzata Pinault-Printemps-Redoute (PPR) raggiungevano un accordo, dopo un'interminabile battaglia giuridico-borsistica, per il controllo di Gucci: tramite il riacquisto della partecipazione di LVMH in Gucci, PPR si impegnava ad acquisire anche le quote dei piccoli azionisti della società italiana, al prezzo di 101,50 dollari nel marzo 2004. Alla data del nostro consiglio il titolo Gucci quotava 89 dollari (91,60 euro), quindi il rendimento era di oltre il 15%. Piuttosto interessante se ci ricordiamo della delicatezza della situazione borsistica dell'epoca. La probabilità che PPR procedesse al riacquisto ci sembrava elevata e il tempo ci ha dato ragione perché PPR ha annunciato che acquisterà i titoli Gucci tra il 2e e il 29 aprile. Il prezzo proposto è di 85,52 dollari, tenendo anche conto del dividendo straordinario, di 13,50 euro, versato nell'ottobre 2003 (SQ 550). Anche se tutto sembra sia andato come previsto non c'è molto per cui cantare vittoria poiché oltre al rischio che PPR non porti a termine la sua offerta, c'era anche il rischio valuta. L'investitore europeo, che effettua le sue operazioni in euro, si vede proporre dei dollari e corre sempre il rischio di un deprezzamento della valuta … e aveva stimato male questo rischio. Quello che ci pareva poco probabile, si è invece verificato. La debolezza del dollaro americano nei confronti dell'euro ha, infatti, ridotto la performance di questo investimento, che oggi è pari a -9,89% !

Oggi ci sono due soluzioni. La prima consiste nel consegnare i titoli all'offerta e accettare la perdita. La seconda consiste nel tenere i titoli Gucci scommettendo su una ripresa del settore del lusso. Solo che, in questo secondo caso, l'offerta di PPR rischia di ridurre considerevolmente la liquidità delle azioni Gucci, tanto che quando la ripresa del settore avrà restituito un po' di colore a questo investimento, sarà indubbiamente più difficile rivendere queste azioni. Vi consigliamo quindi di consegnare i vostri titoli all'offerta.

ANDAMENTO DI GUCCI IN EURO

 

condividi questo articolo