Analisi
Marzotto 13 anni fa - lunedì 19 aprile 2004

MARZOTTO

SETTORE: beni di consumo
BORSA: Milano
PREZZO: 9,57 EURO
RISCHIO: **

Vendite 2003 in flessione del 2,5% per Marzotto, che chiude l’anno con utili in calo a 0,27 euro per azione (0,59 nel 2002). Tuttavia nella gestione ordinaria i risultati del 2003 rilevano un miglioramento (0,14 euro l’utile per azione, rispetto a un 2002 in sostanziale pareggio). Il 2003 ha inoltre visto aumentare il peso del settore abbigliamento (84,3% del fatturato da 83,1% nel 2002) rispetto al settore tessile laniero e liniero, grazie anche al buon andamento di Valentino i cui ricavi sono aumentati dell'11,4%. Dal punto di vista della redditività continuano gli apporti positivi di Hugo Boss e migliora Valentino, mentre la riduzione dell'indebitamento e il calo dei tassi hanno alleggerito il costo dei debiti. Tuttavia un piccolo salasso è venuto dalle tasse, passate al 52,4% degli utili dal 32,6% del 2002. Per il 2004 Marzotto prevede una crescita elevata negli Usa e in Estremo Oriente (soprattutto in Cina), ma una ripresa molto lenta in Europa che resta il suo mercato principale. In questa situazione incerta Marzotto conta di poter comunque aumentare i suoi margini, e le prime notizie sul 2004 da parte di Hugo Boss fanno ben sperare.

Stimiamo che Marzotto concluda il 2004 con un utile di 0,27 euro per azione (0,4 nel 2005). Il titolo è correttamente valutato, potete mantenere.

MARZOTTO / BORSA 

 

Marzotto (grassetto; base 100) è in crescita da mesi, ma non è ancora il momento di vendere. Mantenere.

 

condividi questo articolo