Analisi
Banca Intensa 14 anni fa - lunedì 17 maggio 2004

BANCA INTESA

SETTORE: finanziario
BORSA: Milano
PREZZO: 2,91 EURO
RISCHIO: ***

Superiori alle attese i risultati trimestrali pubblicati da Banca Intesa, soprattutto sul lato dei ricavi. Le entrate complessive sono in crescita del 2,8%, nonostante la debolezza dei ricavi da interesse (-1,7%) per la riduzione del portafoglio crediti verso i grandi gruppi, soprattutto internazionali. A compensare questo calo ci sono però entrate superiori alle attese in altre tipologie di prodotti, come quelli assicurativi (accordo con il gruppo Generali) e i ricavi da intermediazione e collocamento titoli. Positivi anche gli introiti da operazioni finanziarie, grazie al buon andamento dell’offerta di +obbligazioni strutturate. In linea con le attese, invece, il taglio dei costi, calati del 3,6% grazie alla riduzione delle spese per il personale (-4,5%). Infine, hanno avuto un effetto positivo sui conti anche i minori accantonamenti rispetto allo scorso esercizio; il 2003, infatti, è stato penalizzato dai costi legati all’esposizione verso l’America Latina. Grazie a tutti questi elementi l’utile netto trimestrale raggiunge il livello più alto degli ultimi due anni: 0,06 euro per azione, +33,5% rispetto al 1° trimestre 2003.

Alziamo le stime sull’utile 2004 a 0,24 euro per azione, ma manteniamo invariate le stime sull’utile 2005 (0,27 euro per azione). Nonostante i progressi il titolo è caro; mantenere sia le azioni ordinarie sia le rnc.

BANCA INTESA / BANCHE 

 

Conti in progresso per Banca Intesa (grassetto; base 100) ma il titolo non raggiunge il settore. Mantenere.

 

condividi questo articolo