Analisi
BMW 14 anni fa - lunedì 17 maggio 2004

BMW

SETTORE: automobilistico
BORSA: Francoforte
PREZZO: 34,50 EURO
RISCHIO: **

Nonostante un aumento del fatturato del 4,9% trainato dalle vendite di modelli di lusso e con optional (+3% le vendite in volume), nel 1° trimestre l’utile per azione di Bmw (BMWG.DE) è cresciuto solo del 2,5% soprattutto a causa dei maggiori costi fissi (ricerca, lancio di nuovi modelli) che hanno pesato sulla redditività. Per tenerne conto abbassiamo le nostre stime sull’utile per azione 2004 da 3,5 a 3,4 euro, un livello che resta comunque elevato. Per realizzare questa crescita record dei profitti Bmw dovrà migliorare nettamente la redditività nei prossimi trimestri, ma il boom delle vendite di auto nel mese d’aprile (+10%) grazie alle nuove X3 e S6 lascia ben sperare. Terremo tuttavia d’occhio i costi fissi: un loro eventuale deragliamento, legato ad esempio al lancio della "piccola" S1 nel corso dell’anno, potrebbe infatti pesare sulla redditività del gruppo a breve termine.

Al prezzo attuale l’azione è correttamente valutata ma tenendo conto del management di qualità, dei successi commerciali negli ultimi anni e del rischio inferiore alla media del settore mantiene a nostro avviso un discreto margine di crescita. Acquistare.

BMW (in euro) 

 

Gli investitori continuano ad aver fiducia nel gruppo e anche noi restiamo ottimisti. Acquistare.

 

condividi questo articolo