Analisi
Bnl 13 anni fa - lunedì 24 maggio 2004

BNL

SETTORE: finanziario
BORSA: Milano
PREZZO: 1,72 EURO
RISCHIO: **

Deludenti i risultati del primo trimestre 2004 di Bnl, penalizzata anche dal mercato con un deciso calo in Borsa dopo la pubblicazione dei dati. L’utile netto (0,046 euro per azione) è in aumento del 30% rispetto allo stesso periodo 2003, ma solo per effetto dei ricavi straordinari della cessione di Bnl Investimenti. L’attività ordinaria è invece in calo: i ricavi da interesse scendono del 15,2% per l’abbassamento dei tassi (che ha penalizzato pressoché tutte le banche) ma anche per la riduzione dei volumi (i prestiti alla clientela calano dell’1,3% rispetto a dicembre 2003). In calo inoltre le commissioni (-2,3%) che nelle altre banche hanno invece segnato dei progressi. Qualche timido segnale positivo arriva però dalla raccolta presso la clientela, in aumento dell’1,7% (+0,7% senza la raccolta indiretta, cioè il risparmio gestito e amministrato). Inoltre il management conta su una ripresa dei volumi nei prossimi mesi, soprattutto nella seconda parte dell’anno, anche se questa stima si basa su scenari di ripresa economica che potrebbero rivelarsi ottimisti. Fanno ben sperare, comunque, il controllo dei costi (-3,2% nel 1° trimestre) e il minor ricorso a prestiti da altre banche, più onerosi delle somme raccolte presso la clientela.

Stimiamo un utile 2004 e 2005 rispettivamente di 0,13 e 0,14 euro per azione. Titolo caro, ma contando sulla ripresa dell’attività nei prossimi mesi potete mantenere.

BNL / BANCHE 

 

Brutto trimestre per Bnl (grassetto; base 100) che conta su una ripresa nei prossimi mesi. Mantenere.

 

condividi questo articolo