Analisi
La settimana in Borsa 13 anni fa - lunedì 3 maggio 2004

LA SETTIMANA IN BORSA


BRUTTO RUZZOLONE PER IL LISTINO TECNOLOGICO

In una settimana di risultati negativi per tutte le Borse, il Nasdaq è quella che fa peggio di tutte: -6,32%.


Nella settimana appena conclusa le Borse hanno registrato una brusca frenata. Diversi i motivi che hanno portato in rosso il bilancio settimanale: dal riaccendersi delle tensioni politiche internazionali, ai dati economici negli Usa non sempre all’altezza delle attese. A questo si sono aggiunti i risultati pubblicati dalle società, che per alcuni gruppi come Unilever (-6,7%; vedi alle pagine seguenti) o Siemens (-8,2%; non acquistare) si sono rivelati deludenti. Particolarmente penalizzato in questo senso è stato il settore tecnologico, tanto che negli Usa è il Nasdaq a registrare i risultati peggiori (-6,32%), mentre lo S&P 500 si ferma a -2,92%. Pesante segno meno anche in Europa: Amsterdam -4,07%, Parigi -3,6%, Francoforte -2,89%, Madrid -2,4% e Londra -1,76%. Milano riesce a limitare il calo all’1,59%, nonostante le tensioni che hanno coinvolto importanti società come Fiat (-4,6%; mantenere) e Alitalia (-2,8%; non acquistare).

 

condividi questo articolo