Analisi
Qiagen 13 anni fa - martedì 18 maggio 2004

QIAGEN

 

SETTORE: biotecnologie
BORSA:    Francoforte
PREZZO:  9,60 euro
RISCHIO:  ****

 

Nessuna nuova, buone nuove ? Parrebbe di sì! Dopo molti mesi di silenzio, Qiagen ci ha fatto una bella sorpresa presentando risultati che si posizionano nella parte alta della forchetta delle sue previsioni per il 1er trimestre 2004. Il n°1 mondiale della produzione di kit per la ricerca genetica ha visto le sue vendite crescere di quasi il 21% per raggiungere i 96,1 milioni contro i 93-95 milioni previsti. Sembrerebbe quindi che l’accelerazione della domanda, incontrata negli Stati Uniti nel 2003, sia proseguita nel 1er trimestre 2004 e, in base a quanto dichiarato dalla direzione del gruppo, dovrebbe proseguire per tutto quest anno. Forte di questa constatazione, Qiagen potrebbe rivedere al rialzo le sue previsioni di crescita che, per il momento, si situano in una forchetta compresa tra 398 e 403 milioni di dollari, pari al 13-15% della crescita. Tuttavia, se la analizziamo con maggiore attenzione, questa accelerazione della crescita e anche il frutto di un tasso di cambio favorevole. Qiagen, che realizza il 30% delle sue vendite in euro, ha beneficiato del rafforzamento dell’euro nei confronti del dollaro. A tassi di cambio costanti, la crescita del 1er trimestre sarebbe solamente del 12%. Inoltre, questo positivo effetto del cambio sulle vendite ha una contropartita: influisce anche sui margini. Qiagen registra in euro il 42% dei suoi costi e un apprezzamento dell’euro rispetto al dollaro aumenta la base dei costi. Alla fine le due voci si compensano e il gruppo ha messo a segno un utile per azione di 0,08 dollari, che si situa nella parte alta della forchetta delle sue previsioni.

L’effetto sul cambio dovrebbe giocare in favore di Qiagen ancora per il resto dell’anno. Secondo noi l’euro è sopravvalutato di circa il 10% nei confronti del dollaro e dovrebbe quindi diminuire durante l’anno. Secondo le nostre stime, una diminuzione del 10% dell’euro rispetto al dollaro diminuirebbe di circa il 3% il fatturato, ma aumenterebbe del 6% il risultato operativo. MANTENERE.

 

ANDAMENTO DI QIAGEN IN EURO

 

 

 

 

condividi questo articolo