Analisi
Advanced Neuromodulation 13 anni fa - martedì 15 giugno 2004

ADVANCED NEUROMODULATION

 

SETTORE: equipaggiamenti medicali

BORSA:         Nasdaq
PREZZO:  32,00 dollari
RISCHIO:  ****

 

Lo scorso maggio, molti di voi hanno osservato non senza una certa inquietudine l’affondamento del prezzo di Advanced Neuromodulation (ANSI), lo specialista americano del trattamento del dolore cronico. L’arrivo di un nuovo concorrente, Advanced Bionics, sul mercato della stimolazione del midollo spinale aveva effettivamente sollevato qualche dubbio sulla continuità della crescita della società americana (SQ 596). All’inizio del mese, Boston Scientific, specializzata nella vendita di apparecchi medicali, ha annunciato l’acquisto di Advanced Bionics per 740 milioni di dollari, ai quali dovranno essere aggiunti svariati bonus, legati al raggiungimento di alcuni obiettivi commerciali. Cosa dobbiamo pensare ? Nel breve periodo questo annuncio ha avuto un impatto positivo sul prezzo di Advanced Neuromodulation poiché non fa che confermare il crescente interesse dei fabbricanti di strumenti medicali verso il mercato della neuromodulazione e potrebbe aprire la strada ad un consolidamento del settore. Quindi, oggi Advanced Neuromodulation è diventata una potenziale preda. Dall’altro lato, questo accordo offre ad Advanced Bionics la possibilità di accedere alla rete commerciale di Boston Scientific, un’azienda che realizza un fatturato annuo di circa 3,5 miliardi di dollari, rete commerciale che è sempre mancata ad Advanced Bionics. Il mercato della neuromodulazione è, senza dubbio, un mercato per specialisti e Boston Scientific non dispone ancora né dell’esperienza né della fama di Advanced Neuromodulation, ma non possiamo negare che nel lungo periodo questo accordo influirà sulla quota di mercato di Advanced Neuromodulation.

Advanced Neuromodulation ha già preso le contromisure per contrastare l’ingresso di Advanced Bionics sul mercato della stimolazione del midollo spinale, soprattutto iniziando una causa per violazione di brevetto. Comunque i risultati di questo processo rimangono incerti e l’arrivo di Boston Scientific non fa che intensificare il problema della concorrenza. Tenendo conto di questa nuova minaccia preferiamo tenere un atteggiamento più prudente. MANTENETE ma NON ACQUISTAE PIÙ.

 

ANDAMENTO DI ANSI IN DOLLARI

 

condividi questo articolo