Analisi
Banca Fideuram 13 anni fa - lunedì 28 giugno 2004

BANCA FIDEURAM

SETTORE: finanziario
BORSA: Milano
PREZZO: 4,60 EURO
RISCHIO: ***

A maggio la raccolta netta di Banca Fideuram (somme raccolte presso i clienti, meno quelle ritirate) ha registrato un saldo negativo nel risparmio gestito (fondi comuni, gestioni patrimoniali, assicurazioni vita) e un saldo sostanzialmente nullo nel risparmio non gestito (titoli e conti correnti). Nonostante questo calo, il gruppo prosegue nella sua strategia di focalizzazione delle vendite verso i prodotti più redditizi (quindi quelli del risparmio gestito); infatti, il saldo della raccolta netta da inizio anno rimane positivo nel risparmio gestito e negativo nel risparmio non gestito. Inoltre, il calo di maggio non riguarda tutti i settori del risparmio gestito ma solo i fondi comuni; le gestioni patrimoniali e le assicurazioni vita segnano invece una raccolta positiva. I risultati della "focalizzazione" nei rami più redditizi sono visibili negli utili: nel primo trimestre dell’anno, il gruppo ha più che raddoppiato l’utile netto trimestrale (0,07 euro per azione, contro 0,03 euro per azione nel primo trimestre 2003) soprattutto grazie ai risultati di Fideuram Vita (della quale è nel frattempo iniziata la cessione nell’ambito del riassetto del gruppo Sanpaolo).

Alla luce dei risultati della raccolta di maggio manteniamo invariate le nostre stime sull’utile 2004 e 2005 (rispettivamente 0,20 e 0,21 euro per azione). Il titolo rimane caro, mantenere.

BANCA FIDEURAM / BANCHE 

 

Banca Fideuram (grassetto; base 100) ha subìto più del settore il calo degli ultimi anni. Mantenere.

 

condividi questo articolo