Analisi
Iberia 13 anni fa - lunedì 7 giugno 2004

IBERIA

SETTORE: industrie e servizi vari
BORSA: Madrid
PREZZO: 2,37 EURO
RISCHIO: ****

I risultati di Iberia (IBLA.MC), la compagnia di bandiera spagnola, contrastano con il crollo del titolo negli ultimi mesi, penalizzato dall’impennata dei prezzi petroliferi. Nel 1° trimestre i passeggeri sono aumentati del 13,4%, anche se la guerra dei prezzi (-5,6% le entrate medie per biglietto) ha limitato al 4,1% la crescita del fatturato. Inoltre, grazie anche al controllo dei costi, al miglioramento della produttività e alla politica di copertura dei costi del combustibile, il gruppo ha dimezzato le perdite rispetto al 1° trimestre 2003. Tuttavia questi risultati, pur soddisfacenti rispetto ai concorrenti, sono inferiori alle nostre attese; riduciamo perciò le nostre stime sull’utile per azione 2004.

La ripresa del traffico aereo (+8,9% i passeggeri di Iberia in aprile) lascia ben sperare e la società si è già assicurata al prezzo di 26 dollari al barile la maggior parte del combustibile di cui necessita fino a metà luglio e la metà di quello per il resto dell’anno, ma non si possono escludere altre tempeste sul titolo, oggi caro. Vi consigliamo quindi di vendere.

IBERIA / PREZZO DEL PETROLIO 

Il titolo Iberia (grassetto; base 100) ha sofferto molto dell’impennata dei prezzi petroliferi. Vendere.

 

condividi questo articolo