Analisi
Bnl 13 anni fa - lunedì 26 luglio 2004

BNL

SETTORE: finanziario
BORSA: Milano
PREZZO: 1,94 EURO
RISCHIO: **

Bnl ha siglato un accordo con l’Agenzia delle Entrate per erogare finanziamenti alle imprese con crediti IVA, finanziamenti garantiti da questi stessi crediti. L’iniziativa avrà impatti limitati sui conti Bnl, ma rappresenta un passo importante perché può fare da "apripista" ad accordi analoghi. Tuttavia, l’attenzione del mercato si è concentrata su Bnl non per questo accordo ma per le speculazioni sull’azionariato. Ad aprile tre soci (Bbva, Dorint e Generali, che insieme detengono il 28% di Bnl) hanno formato un patto di sindacato (accordo tra soci per concordare il voto in assemblea). La questione del controllo del gruppo pareva quindi chiusa, ma ora altri soci (e dei soggetti che intendono diventarlo) stanno dando vita a un secondo patto di sindacato. Terreno di battaglia sarà il rinnovo, nel 2005, del consiglio di amministrazione. Il secondo patto raccoglie circa il 20% del capitale, ma l’eventuale adesione di altri soggetti (in particolare Mps e Popolare di Vicenza, che insieme hanno l’8% di Bnl) potrebbe riequilibrare i due schieramenti; le due banche, tuttavia, non hanno ancora preso alcuna decisione.

A nostro avviso, il prezzo del titolo sconta già buona parte delle notizie speculative. In attesa di novità sull’andamento economico (non sono ancora noti i risultati semestrali) lasciamo perciò invariato il nostro consiglio: mantenere.

BNL / BANCHE 

 

Bnl (grassetto; base 100) nonostante i movimenti speculativi rimane in linea con il settore. Mantenere.

 

condividi questo articolo