Analisi
La settimana in Borsa 13 anni fa - lunedì 26 luglio 2004

LA SETTIMANA IN BORSA

SETTORE FARMACEUTICO... IN BUONA SALUTE

In una settimana improntata al ribasso, il settore farmaceutico mondiale chiude a +1,9%.

Non si è ancora esaurita la fase negativa per le Borse, che ancora una volta chiudono in rosso nonostante le parole del presidente della Banca Centrale Usa sulla solidità della ripresa e sulla gradualità del rialzo dei tassi. Negli Usa, lo S&P 500 chiude a -1,38%, Nasdaq a -1,81%. Non va meglio in Europa: Madrid -1,86%, Francoforte -1,26%, Amsterdam -1,24% e Parigi -1,19%. L’unica Borsa a chiudere quasi in pareggio è Londra (-0,3%) mentre Milano, penalizzata anche dalle incertezze politiche, chiude a -1,18%. A farla da padrone, anche questa settimana, la pubblicazione dei dati trimestrali all’estero: oltre alle società del settore tecnologico (vedi alle pagine seguenti) anche nel settore farmaceutico sono state molte le società che hanno pubblicato i risultati, che per AstraZeneca (+5,1%; non acquistare) e Roche (+1,6%; non acquistare) sono risultati positivi. Grazie a questi risultati, il settore è uno dei pochi a chiudere la settimana in progresso (+1,9%).

 

condividi questo articolo