Analisi
Edison 13 anni fa - lunedì 30 agosto 2004

EDISON

SETTORE: energia e servizi
BORSA: Milano
PREZZO: 1,37 EURO
RISCHIO: ***

Il 1° semestre si chiude con un fatturato in lieve calo (-2,8%) rispetto allo stesso periodo 2003, per effetto delle cessioni intervenute nel periodo. L’utile industriale è invariato a 0,15 euro per azione, ma le cessioni, perlopiù relative ad attività in perdita, hanno portato a un forte miglioramento dell’utile prima delle tasse, pari a 0,04 euro per azione (quasi triplicato). Nel settore strategico dell’energia, che conta per l’86,5% delle attività e sul quale la società punta per il futuro, il fatturato e l’utile industriale sono cresciuti entrambi del 3,1%. Al risultato positivo del settore energia elettrica, con ricavi cresciuti del 13,3%, si è contrapposta quello deludente del settore gas, i cui ricavi sono leggermente diminuiti (-0,5%) a causa della riduzione dei prezzi di vendita. Edison ha venduto al fondo Clessidra la rete del trasporto del gas, attività secondaria per la società. Inoltre prosegue il riassetto societario, con l’incorporazione in Edison di altre 5 controllate, che si aggiungono alle 30 degli ultimi due anni. Nessuna novità invece sul fronte Edf (Eléctricité de France) che vuole evitare, o almeno rimandare, l’Opa su Edison.

I risultati sono positivi ma in linea con le attese. Stimiamo un utile per azione di 0,03 euro nel 2004 e 0,04 euro nel 2005. Il titolo tiene tuttavia già conto delle buone prospettive ed è caro. Mantenere.

EDISON / BORSA 

Primo semestre in crescita per Edison (grassetto; base 100). Il titolo è però caro. Mantenere.

 

condividi questo articolo