Analisi
Saint-Gobain 13 anni fa - lunedì 30 agosto 2004

SAINT-GOBAIN

SETTORE: costruzioni e immobili.
BORSA: Parigi
PREZZO: 41,66 EURO
RISCHIO: ***

Per Saint-Gobain (SGOB.PA) semestre superiore alle attese: +7,1% il fatturato, +8,3% l’utile corrente. La divisione distribuzione si è particolarmente ben comportata. Nei materiali ad alta prestazione (ceramica, plastica, abrasivi) le economie cominciano a dare risultati grazie alla ripresa delle attività industriali e agli investimenti; l’utile industriale del comparto sale del 32,7%. Saint-Gobain ha inoltre ridotto i debiti e i costi finanziari, ma ha dovuto effettuare accantonamenti per la questione amianto negli Usa, ancora in attesa di una decisione definitiva da parte del Governo. Saint-Gobain continua a investire nei Paesi emergenti (per esempio in Romania e in Cina) e a realizzare diverse acquisizioni (la francese Plafométal, la russa Steklovolokno). Importante poi l’acquisto della svedese Dahl, leader nella distribuzione di materiali da costruzione in Scandinavia. Dahl permetterà a Saint-Gobain di essere presente in 5 nuovi Paesi e di aumentare il fatturato tra il 4 e il 5%.

Il gruppo ha ritrovato la fiducia e prevede per il 2004 un rialzo del 7% nell’utile industriale (senza tener conto di Dahl, del costo delle acquisizioni e a cambi costanti). Pur rimanendo più prudenti del gruppo, alziamo le stime sull’utile per azione 2004 a 3,2 euro (3,8 nel 2005). L’azione resta comunque cara, non acquistare.

SAINT-GOBAIN (in euro) 

Risultati superiori alle attese nel primo semestre, ma il titolo rimane caro. Non acquistare.

 

condividi questo articolo