Analisi
Corus 13 anni fa - lunedì 27 settembre 2004

CORUS

SETTORE: siderurgia
BORSA: Londra
PREZZO: 00.00 pence
RISCHIO: ****

Nel 1° semestre Corus (CS.L) ha chiuso in utile (2,25 pence per azione) per la prima volta dal 1999, il che conferma che la ristrutturazione procede bene. Il miglioramento del risultato industriale è dovuto per metà al clima favorevole nel settore, ma il resto dipende dalle ristrutturazioni del 2003, che hanno favorito il balzo dei profitti nelle attività britanniche (comunque meno redditizie di quelle olandesi). Ora l’obiettivo è portare la redditività in linea con i concorrenti europei: un obiettivo piuttosto ambizioso. Nel 1° semestre Corus ha infatti realizzato economie per 220 milioni di sterline, molto meno dei 680 milioni di sterline previsti a fine 2006. Il gruppo continuerà comunque a riorganizzare gli impianti industriali e il clima favorevole nel settore dovrebbe facilitare le cessioni.

Alziamo le stime sull’utile per azione a 5,3 pence nel 2004 e 7 pence nel 2005. Tuttavia al prezzo attuale, e visto l’atteso calo dei prezzi dell’acciaio nel 2005, mantenete ma non acquistate il titolo, correttamente valutato.

CORUS / SETTORE ACCIAIO 

 

Grazie alla ristrutturazione, Corus (grassetto; base 100) va molto meglio del settore. Potete mantenere.

 

condividi questo articolo