Analisi
Cimpor 13 anni fa - lunedì 4 ottobre 2004

CIMPOR

SETTORE: costruzioni e immobili
BORSA: Lisbona
PREZZO: 4,18 EURO
RISCHIO: ***

Inferiori alle attese i risultati del 1° semestre di Cimpor (CMPR.IN), con un utile per azione in calo del 3,8%. Il fatturato è cresciuto del 3,7% grazie alla diversificazione geografica che ha permesso di compensare i cali delle vendite in Portogallo (-3,5%) e Brasile (-9,2%), ma i margini di guadagno sono peggiorati. Il calo della redditività è imputabile al maggior peso delle esportazioni (prezzi di vendita inferiori e maggiori costi di trasporto) rispetto alle vendite in Portogallo, al calo dei prezzi in Brasile e all’aumento dei costi energetici. A livello finanziario il gruppo ha beneficiato della crescita dei profitti delle controllate e soprattutto di cambiamenti contabili. Attualmente Cimpor intende continuare a aumentare la capacità dei suoi impianti (dovrebbe investire 18 milioni di euro in una fabbrica a Sines) ed è interessata a possibili acquisizioni all’estero.

Considerando il fiacco andamento del mercato del cemento in Portogallo e l’aumento dei costi, riduciamo le stime sull’utile per azione 2004 da 0,30 a 0,28 euro mentre, tenendo conto delle nuove norme contabili, stimiamo per il 2005 un utile per azione di 0,37 euro. Titolo correttamente valutato, ma da non acquistare.

CIMPOR (in euro) 

 

Il fiacco andamento del mercato portoghese limita la ripresa del titolo. Non acquistare.

 

condividi questo articolo