Analisi
Cir 13 anni fa - lunedì 8 novembre 2004

CIR

SETTORE: industrie e servizi vari
BORSA: Milano
PREZZO: 1,89 EURO
RISCHIO: ****

Cir chiude i primi 9 mesi 2004 con ricavi in crescita dell’8,6% (+9,4% a parità di cambi e società incluse nel gruppo) e un balzo dell’utile netto: 0,14 euro per azione, contro 0,04 euro nello stesso periodo 2003. Questo risultato è in buona parte dovuto a elementi straordinari, che hanno portato guadagni pari a 0,08 euro per azione (al lordo delle tasse): si tratta della cessione di due immobili e soprattutto della rivalutazione di Energia Spa dopo l’aumento di capitale sottoscritto da Verbund. Anche l’attività tipica, comunque, mostra un buon andamento in tutti e tre i settori in cui il gruppo opera. Nell’editoria, L’Espresso ha aumentato i ricavi del 6,1% e gli utili del 52%, nonostante la debolezza del 3° trimestre (vedi Soldi Sette n° 615 ). Nei componenti per auto, Sogefi ha aumentato le vendite del 7,1% e l’utile del 15,4% grazie alle maggiori quote di mercato e alla riorganizzazione per migliorare l’efficienza. Infine, nel settore energetico il gruppo Energia ha aumentato il fatturato (+16,7%) grazie ai maggiori volumi di gas venduti, e ha realizzato un risultato netto in utile (nello stesso periodo 2003 era in perdita).

Alla luce dei positivi dati trimestrali, stimiamo un utile netto di 0,16 euro per azione sia nel 2004 sia nel 2005. Titolo correttamente valutato, acquistare.

CIR / BORSA 

 

Nonostante la corsa già realizzata, Cir (grassetto; base 100) rimane correttamente valutata. Acquistare.

 

condividi questo articolo