Analisi
Vodafone Group 13 anni fa - lunedì 22 novembre 2004

VODAFONE GROUP

SETTORE: telecomunicazioni
BORSA: Londra
PREZZO:144,50 pence; 2,06 EURO
RISCHIO: ***

Nel primo semestre (chiusura dell’esercizio il 31/3/2005) Vodafone Group (VOD.L) ha realizzato (salvo che in Giappone) dei solidi risultati, che restano però in rosso per l’aggressiva politica di acquisizioni. Senza i costi di avviamento, l’utile per azione progredisce infatti del 10% grazie a una crescita del fatturato del 6% (senza cessioni/acquisizioni e effetti di cambio). Nel primo semestre il numero degli abbonati è aumentato dell’11% e l’aumento delle spese per acquisire nuovi clienti in Europa è stato compensato dalla buone performance negli Usa e dai minori oneri finanziari. Il management ha poi confermato che intende raddoppiare il dividendo e acquistare azioni proprie. Ciò dovrebbe, secondo noi, evitare che il gruppo paghi troppo care eventuali acquisizioni. Alla fine del semestre Vodafone ha lanciato i servizi Umts in dodici Paesi europei, ma intende limitare le promozioni in questo segmento. Ciò dovrebbe spingere anche la concorrenza ad adottare strategie prudenti, evitando una guerra dei prezzi. In Giappone infine l’arrivo di un nuovo management a dicembre e il lancio dei cellulari Umts lasciano ben sperare, anche se la situazione resta difficile.

Stimiamo una perdita per azione di 12,7 pence nel 2004/05 e un utile di 10,7 pence per il 2005/06 (secondo le nuove norme contabili). Malgrado i rischi legati alla transizione dalla tecnologia Gsm a quella Umts, la copertura geografica dovrebbe garantire a Vodafone una crescita ragionevole. Nel frattempo il rigoroso controllo dei costi consente di mantenere una redditività elevata e di pagare un buon dividendo. Potete acquistare quest’azione conveniente.

VODAFONE GROUP (in pence) 

 

L’azione continua la salita, aiutata da una politica più favorevole per gli azionisti. Acquistare.

 

condividi questo articolo