Analisi
Bulgari 13 anni fa - lunedì 13 dicembre 2004

BULGARI

SETTORE: beni di consumo
BORSA: Milano
PREZZO: 8,84 EURO
RISCHIO: ***

Nelle scorse settimane Bulgari è stata al centro delle cronache per la cessione dell’1,9% del capitale sociale da parte dei due principali azionisti, che avrebbero poi utilizzato i guadagni per "progetti di natura personale" – si è parlato di una donazione per beneficenza. Nonostante questo consistente passaggio di azioni la società resta saldamente in mano agli azionisti della famiglia fondatrice che nei primi 9 mesi dell’anno hanno ancora una volta dato prova di buone capacità manageriali. I dati di settembre indicano infatti che la società ha messo a segno un utile netto di 0,21 euro per azione, in forte crescita rispetto a un anno fa. Sono andate decisamente bene le vendite di gioielli (+12%), ma anche orologi e accessori hanno avuto un discreto sviluppo. A fare da traino sono state soprattutto le vendite negli Stati Uniti (+13,1%), in Giappone (+23,7%) e in Medio Oriente (+24,4%), mentre sono stati più tiepidi i risultati in Italia (-0,9%) e in Europa (-2,7%), che insieme pesano per quasi il 40% del giro d’affari. La società si attende di poter chiudere il 2004 in forte crescita rispetto al 2003 anche grazie alle vendite del periodo natalizio.

Ci attendiamo un utile per azione di 0,38 euro per il 2003 e di 0,44 euro per il 2005. Il prezzo, tuttavia, tiene già conto delle buone prospettive del titolo, che è caro. Non acquistare.

 

condividi questo articolo