Analisi
Dexia 13 anni fa - venerdì 3 dicembre 2004

DEXIA

 

SETTORE: finanziario
BORSA:    Bruxelles
PREZZO:  16,60 EURO
RISCHIO:  **

 

Il Consiglio d’amministrazione del gruppo franco-belga Dexia (DEXI.BR) ha respinto il progetto di fusione con il gruppo italiano San Paolo IMI, ma Dexia resta comunque aperta all’alleanza con un altro gruppo bancario. I principali grandi azionisti belgi, contrari alla fusione con San Paolo IMI, vedrebbero per esempio di buon occhio una fusione con gruppi come Société Générale, BNP Paribas o ABN Amro. L’alleanza con una di questi gruppi consentirebbe infatti a Dexia, già molto forte nell’attività di finanziamento pubblico, di rendere più dinamiche le sue attività nella banca al dettaglio e nella gestione di fondi, in modo che offrano dei buoni profitti a medio e a lungo termine. Il settore della banca al dettaglio è già arrivato infatti alla saturazione in Belgio e la concorrenza è molto forte sia nella banca al dettaglio sia nella gestione di fondi. Nel frattempo Dexia continuerà a ricercare delle piccole acquisizioni soprattutto nella banca al dettaglio in Francia e a svilupparsi nella gestione di fondi in Europa.

Aprendo le trattative con il gruppo San Paolo IMI, Dexia ha in pratica ammesso la necessità di un’alleanza, diventando così più esposta a eventuali predatori. In attesa del partner giusto, Dexia grazie alla sua posizione di forza nel finanziamento pubblico – è comunque in grado di sostenere la propria crescita. Malgrado la recente salita, il titolo resta conveniente e potrebbe beneficiare dell’avvicinamento di un altro partner a medio termine. Potete di nuovo acquistare.

 

DEXIA (in euro)

 

 

Le strategie convincenti e la possibile alleanza con un altro gruppo sostengono il titolo. Potete acquistare.

 

condividi questo articolo