Analisi
Ducati 13 anni fa - venerdì 3 dicembre 2004

DUCATI

 

SETTORE: automobilistico
BORSA:    Milano
PREZZO:  0,93 EURO
RISCHIO:  **

 

Continua il periodo difficile per Ducati che, nei primi 9 mesi del 2004, ha registrato un calo dei ricavi del 5,8% sullo stesso periodo del 2003. Il comparto motociclette (76% dei ricavi totali) ha visto scendere il fatturato dell'11%, i ricambi (12,6% dei ricavi totali) sono cresciuti del 5,6%, il comparto accessori e abbigliamento (9,4% dei ricavi totali) è salito del 15%, mentre è triplicato il fatturato del comparto motori e accessori vari (1,8% del totale). È peggiorato anche il risultato industriale, passato da un utile di 0,02 euro per azione dello scorso anno a una perdita di 0,01 euro. Fra i motivi, i maggiori costi per le materie prime, per il personale e per ammortamenti. In peggioramento anche la gestione finanziaria, con una crescita del saldo negativo da 0,04 euro per azione dei primi nove mesi del 2003 a 0,05 euro attuali. Unica nota positiva la gestione straordinaria: prossima al pareggio quest'anno, negativa per 0,03 euro per azioni lo scorso anno. Il risultato prima delle imposte è stato infine di una perdita di 0,06 euro per azione, aumentata del 40,2%.

Tutt'altro che felici i primi nove mesi di quest'anno per Ducati, che soffre per la debole domanda del settore moto. Solo con una razionalizzazione dei costi il gruppo potrà ritornare al profitto, non previsto per quest'anno. Il titolo è caro; non acquistare.

 

DUCATI / BORSA

 

 

Ducati (grassetto; base 100) soffre per la debole domanda del settore moto. Titolo caro; non acquistare.

 

condividi questo articolo