Analisi
In breve 13 anni fa - lunedì 31 gennaio 2005

IN BREVE

· Autogrill (-3%) tramite la controllata Retail Airport Finance, ha lanciato un'Opa a 33 euro per azione sulla spagnola Aldeasa (ristorazione aeroportuale). Non acquistare.

· Banca Intesa (-1,4%; mantenere) è in trattativa per l’acquisizione del 75% di Delta Banka, operante in Serbia e Montenegro. Il gruppo si allontana sempre più da Commerzbank (-0,6%; non acquistare): Banca Intesa ha venduto l’1,9% detenuto nel capitale della società tedesca.

· Importante incontro tra i governi italiano e francese, per discutere di concorrenza nel settore elettrico e di Edison (-2,9%; mantenere) e Eléctricité de France (Edf). È sempre più improbabile un'Opa di Edf su Edison. I francesi potrebbero salire nel capitale di Edison, ma affiancati da soci industriali come Aem (-3,4%; non acquistare) e da soci finanziari.

· Enel (+0,6%) ha siglato un accordo con l’inglese BG che fornirà, dal 2008, 3,2 miliardi di metri cubi annui di gas naturale liquefatto. Acquistare.

· La Consob ha stabilito in 39,28 euro il prezzo dell’Opa residuale su Ericsson Italia (+6,7%). Non acquistare.

· Parte l’Opa su Sirti (-3% - non acquistare). Offerti 1,807 euro per azione, ma in Borsa il titolo ha un prezzo superiore.

· Generali China Life, posseduta da Generali (+2,3%) e China National Petroleum, ha avviato un importante schema previdenziale. Non acquistare.

· In Rcs MediaGroup (-3,1%) si riaccende il confronto tra i soci; le trattative vertono sulle modifiche nelle regole di gestione e sulla distribuzione dei "pesi" negli organi amministrativi. Non acquistare.

· Telecom Italia (-5,7%) ha siglato un accordo con la cilena Almendral per la cessione del 55% di Entel Cile. Intanto i soci di Olimpia hanno siglato un accordo per poter acquisire altre azioni Telecom, pur non superando la quota del 30% che farebbe scattare l’obbligo di Opa. Non acquistare.

Titolo

Consiglio

 

prima

ora

Lafarge

mantenere

acquistare

 

condividi questo articolo