Analisi
ARM Holdings 13 anni fa - martedì 8 febbraio 2005

ARM HOLDINGS

 

SETTORE :         semiconduttori
BORSA:    Londra
PREZZO:  104,75 pence
RISCHIO:  *****

 

Come previsto, lo specalista britannico dei microprocessori ARM Holdings ha annunciato ottimi risultati per l’ultimo trimestre 2004. Il fatturato è stato di 41,5 milioni di sterline, con crescita non inferiore al 22% rispetto al quarto trimestre 2003. La progressione è ancora più impressionante dal punto di vista della redditività con un utile in crescita, escludendo gli elementi straordinari, di oltre il 100% a 12,7 milioni di sterline. Una serie di eccellenti risultati che testimoniano, prima di tutto, la ripresa del settore dei semiconduttori  nel 2004. Inoltre, l’esperienza tecnologica e la capacità innovativa di ARM le hanno permesso di mettere a segno una crescita superiore a quella del settore. La domanda che ci si potrebbe porre, in questo momento, consiste nel sapere se ARM sarà in grado di riproporre le performance del 2004. Nel lungo periodo ne siamo certi, tenendo conto degli innegabili vantaggi a disposizione della società: un’attività dall’alto margine di utile, un bilancio sano e un’offerta tecnologica in grado di battere la concorrenza. Siamo più dubbiosi riguardo le previsioni sugli utili del gruppo britannico nel breve periodo. Infatti, il rallentamento del settore, previsto per quest anno, non mancherà di far sentire il suo peso sull’attività di ARM, considerando anche che le previsioni sulle vendite di telefoni mobili, segmento nel quale la società realizza la maggior parte dei ricavi, sono ridotte. Inoltre l’attività di Artisan Components, società americana acquisita recentemente (SQ 626), deve già affrontare il rallentamento del settore

I rischi nel breve periodo (integrazione di Artisan, rallentamento del settore) dovrebbe pesare temporaneamente sui prezzi. MANTENERE.

 

ANDAMENTO DI ARM IN PENCE

 

 

 

condividi questo articolo