Analisi
Autonomy 13 anni fa - martedì 8 febbraio 2005

AUTONOMY

 

SETTORE: software
BORSA:    Londra
PREZZO:  190,00 pence
RISCHIO:  *****

 

Era da molto tempo che l’editore britannico di software per la gestione delle conoscenze, Autonomy, non sorprendeva favorevolmente il mercato. Già all’inizio di gennaio avevamo previsto risultati, per il quarto trimestre, superiori alle attese del mercato, oggi possiamo affermare che le promesse sono state mantenute in pieno!

A 18,6 milioni di dollari il fatturato realizzato da Autonomy nel quarto trimestre si pone nella parte alta della forchetta delle sue previsioni, comprese tra 16 e 19 milioni di dollari ed è il 5% superiore alle nostre previsioni. Grazie a queste cifre Autonomy ha messo a segno il secondo miglior trimestre della sua storia in termini di vendite. Anche la redditività è nettamente migliorata nel quarto trimestre con un margine operativo a due cifre (15,6%), un livello che il gruppo non raggiungeva dal primo trimestre 2002.

Come per tutti gli editori di software, l’attività di Autonomy beneficia di una forte leva operativa. Il suo modello economico si basa su costi fissi ben maggiori dei costi variabili. Ogni aumento di fatturato è, generalmente, accompagnato da una debole crescita dei costi aziendali e quindi la redditività cresce più rapidamente. Negli ultimi anni le vendite di Autonomy permettevano appena di coprire i costi e gli utili realizzati erano in gran parte il frutto della gestione dell’imponente tesoreria di oltre  100 milioni di dollari più che dell’attività propriamente detta. Questa tendenza sembra essersi invertita nel quarto trimestre e la direzione del gruppo si è già dichiarata ottimista sulla capacità di Autonomy di mettere a segno un buon livello di crescita quest’anno. Una serie di risultati e previsioni che sembrano aver rassicurato gli azionisti tanto che il prezzo ha guadagnato quasi l’8% il giorno dell’annuncio.

Nonostante l’ottimismo della direzione e degli investitori, secondo noi è un po’ troppo presto per cantare vittoria. Infatti, Autonomy dovrà confermare i risultati del quarto trimestre lungo tutto il 2005 per giustificare la valorizzazione attuale. MANTENETE.

 

ANDAMENTO DI AUTONOMY IN PENCE

 

 

 

condividi questo articolo