Analisi
Ras 13 anni fa - lunedì 7 febbraio 2005

RAS

 

SETTORE: finanziario
BORSA:    Milano
PREZZO:  17,46 EURO
RISCHIO:  **

 

Dati preliminari 2004 in chiaroscuro per Ras. Le somme raccolte presso i clienti calano del 2,7%, penalizzate dalla debolezza nel ramo vita (-7,5%) non del tutto compensata dai progressi nel ramo danni (+3,9%). Nel ramo vita soffre in particolare il canale distributivo bancario (-16%) dopo la decisione di Unicredito di modificare la struttura di commissioni (maggior peso delle commissioni di gestione rispetto a quelle di ingresso). Tuttavia, fa ben sperare la ripresa di questo canale nel 4° trimestre (+19% rispetto allo stesso periodo 2003). Inoltre, Ras ha reagito alla situazione con una maggior raccolta tramite agenti e promotori (+26% sul 2003) e con una maggior efficienza nel ramo danni (migliorato ilcombined ratio ). Anche i servizi finanziari di Rasbank contribuiranno a sostenere i risultati, grazie all’aumento dei capitali amministrati (+37% anche in seguito all’integrazione della rete BNL Investimenti). Grazie a tutto ciò, il gruppo ha annunciato una redditività in miglioramento nonostante il calo dei ricavi; Ras prevede utili in crescita del 20%, in linea con le nostre stime di 0,99 euro per azione.

Il gruppo reagisce bene alla flessione dei ricavi, ma la debolezza del canale bancario non è da sottovalutare. Stimiamo utili 2005 e 2006 pari rispettivamente a 1,08 e 1,2 euro per azione. Titolo caro, ma la redditività attesa dai dividendi è interessante. Mantenere sia le azioni ordinarie sia le rnc.

 

RAS / ASSICURATIVI

Dopo aver battuto il settore negli ultimi anni, Ras (grassetto; base 100) ai prezzi attuali è cara. Mantenere.

 

 

condividi questo articolo