Analisi
Banca Intensa 13 anni fa - lunedì 14 marzo 2005

BANCA INTESA

 

SETTORE: finanziario
BORSA:     Milano
PREZZO:   3,65 EURO
RISCHIO:  ***

 

Intesa chiude il 2004 con utili superiori alle attese: 0,27 euro per azione, +55% sul 2003. I volumi d’attività sono però in linea con le stime: i ricavi crescono del 2,2%. L’aumento dei ricavi da interesse (+1,5%) dipende dal maggior volume di crediti concessi (la crescita nelle famiglie e piccole imprese compensa la minor esposizione verso i grandi gruppi). Le commissioni (+3,6%) beneficiano invece della diversa composizione del portafoglio (spostamento dai fondi comuni alle obbligazioni strutturate e polizze vita). Difficile però prevedere se questo proseguirà in futuro, non solo per il potenziale impatto delle nuove norme sulle polizze vita ma soprattutto per l’eventuale integrazione delle attività di Nextra con quelle di Crédit Agricole (non sono però previste novità prima di maggio, con la presentazione del nuovo piano strategico). Intanto, il gruppo punta ancora su Est Europa (nei Balcani con Delta Banka e Abs Banka) e Turchia.

Stimiamo utili 2005 e 2006 pari rispettivamente a 0,29 e 0,3 euro per azione. Conti in progresso, ma il titolo è caro e a breve termine potrebbe risentire della notizia delle sanzioni per i bond argentini (non tanto per l’importo delle sanzioni, peraltro a carico dei dirigenti e non della società, quanto per la maggior probabilità di cause giudiziarie). Mantenere sia le azioni ordinarie sia quelle rnc.

 

BANCA INTESA / B. INTESA RNC


Ai prezzi attuali, l’azione ordinaria (grassetto; scala sinistra) e quella rnc (scala destra) sono care. Mantenere.

 

condividi questo articolo