Analisi
Medion 12 anni fa - martedì 8 marzo 2005

MEDION

 

SETTORE: elettronica di largo consumo
BORSA:    Francoforte
PREZZO:  14,70 euro
RISCHIO:  ****

 

Senza dubbio Medion, lo specialista tedesco dell’elettronica di largo consumo, incontra sempre più difficoltà a mantenere le sue promesse! Dopo il famoso allarme utili del luglio 2004, seguito da un altro lo scorso novembre, la società ha ammesso di essere stata, una volta di più, troppo ottimista nelle sue previsioni. Se, secondo i risultati preliminari, il fatturato di 2,6 miliardi di euro nel 2004 è in linea con le previsioni, invece l’utile operativo di 90 milioni di euro è inferiore alle previsioni, che oscillavano tra 95 e 105 milioni di euro. Come per gli altri avvertimenti, Medion si definisce vittima della pressione sui prezzi e, di conseguenza, sui margini. Una pressione percepibile soprattutto sul mercato domestico, dove la società continua a subire la debole fiducia dei consumatori. Se la morosità del mercato tedesco non è una vera e propria sorpresa, la diminuzione dell’attività all’estero è giunta totalmente inattesa. Le vendite fuori dalla Germania, nel 4e trimestre, hanno raggiunto i 428 milioni di euro, cioè una diminuzione del 9,3% rispetto allo stesso periodo del 2003. Medion, dalla sua introduzione in Borsa nel 1999, non aveva mai conosciuto una diminuzione dell’attività internazionale.

Anche se è troppo presto per tirare delle conclusioni, si tratta comunque di un andamento preoccupante. Infatti, già sapendo che le prospettive sul mercato tedesco erano limitate, Medion aveva puntato molto sull’espansione internazionale, Stati Uniti in testa, per mantenere il suo ritmo di crescita …

La persistente pressione sui prezzi e la riduzione dell’attività internazionale ci spingono ad abbassare le nostre previsioni sugli utili, MANTENETE, ma NON ACQUISTATE PIÙ

 

ANDAMENTO DI MEDION IN EURO

 

 

 

 

condividi questo articolo