Analisi
Ras 12 anni fa - lunedì 21 marzo 2005

RAS

 

SETTORE: finanziario
BORSA:    Milano
PREZZO:  17,79 EURO
RISCHIO:  **

 

Ras chiude il 2004 con risultati decisamente positivi, ma senza particolari sorprese dopo i dati preliminari sui volumi d’attività pubblicati nelle scorse settimane (vedi Soldi Sette n° 630 ). Proprio i volumi sono il punto debole del bilancio 2004, con un calo nelle somme raccolte nel ramo vita (dovuto al canale bancassicurativo) che potrebbe ostacolare il raggiungimento dell’obiettivo di raccolta 2006 (nelle nostre stime abbiamo previsto una raccolta 2006 leggermente inferiore a quella prospettata dal gruppo). In termini di redditività, invece, i risultati sono pienamente soddisfacenti e non vediamo difficoltà a raggiungere gli obiettivi del piano strategico. Infatti, nonostante il calo dei volumi, l’utile 2004 balza del 25% a 1,03 euro per azione, grazie al maggior peso nel ramo vita dei canali più redditizi (agenti, promotori) e al miglioramento, nel ramo danni, del rapporto tra costi (risarcimenti ai clienti, spese amministrative) e somme raccolte. La redditività del capitale (rapporto tra utile e patrimonio) è così salita a oltre il 15%, permettendo al gruppo di aumentare anche l’importo del dividendo che sarà distribuito a maggio (0,8 euro, contro 0,6 euro lo scorso anno).

Ras reagisce bene al calo dei volumi migliorando la redditività. Stimiamo perciò un utile 2005 e 2006 pari rispettivamente a 1,17 e 1,21 euro per azione, in linea con il piano strategico del gruppo. Il titolo è tuttavia caro: mantenere sia le azioni ordinarie sia le rnc.

 

RAS / ASSICURATIVI

 

 

Conti 2004 positivi per Ras (grassetto; base 100) che stacca nettamente il settore. Titolo caro, mantenere.

 

condividi questo articolo