Analisi
Stefanel 13 anni fa - lunedì 7 marzo 2005

STEFANEL

 

SETTORE:            beni di consumo
BORSA:     Milano
PREZZO:   2,70 EURO
RISCHIO:  ***

 

Stefanel ha annunciato i risultati 2004, che sono stati molto apprezzati dal mercato. In particolare la società ha visto crescere sia il fatturato (+3,2%), sia l’utile industriale (+14,25%), mentre la perdita netta si è ridotta a 0,16 euro per azione dagli 0,21 euro del 2003. Ad aver ritrovato finalmente la salute è soprattutto il settore abbigliamento (29,8% del giro d’affari di Stefanel) ritornato in utile (0,5 euro per azione) grazie a un miglioramento dei risultati industriali e a una crescita del fatturato (+5,1%) che ha riguardato tutti i marchi in portafoglio, compreso il marchio Stefanel (+2,9%) che inverte la rotta degli anni precedenti. Più in difficoltà il settore retail aeroportuale (in cui Stefanel è attiva tramite la controllata Nuance) dove l’aumento dei costi delle concessioni aeroportuali, in assenza di un significativo aumento delle vendite (solo +2,9%) ha messo sotto pressione i margini di guadagno. Tuttavia a pesare sui risultati sono stati più che altro i costi straordinari pari a circa 0,21 euro per azione, mentre a mettere le ali al titolo è stata la conferma, da parte della società, del rimborso delle obbligazioni in scadenza il prossimo aprile senza ricorrere a nuove emissioni. Questo conferma l’ottimismo della società che, nonostante il 2005 non si presenti come un anno facile, resta fiduciosa in un miglioramento dei conti, in linea con quanto previsto dal piano 2004-2006.

Il 2004 si è chiuso con una perdita (compresi gli elementi straordinari) di 0,16 euro per azione. Nel 2005, anche per effetto dell’introduzione delle nuove norme contabili, stimiamo un utile per azione di 0,35 euro. Stefanel ha corso molto rispetto ai minimi di 1 euro toccati a inizio 2003 ed è diventata cara. Il nostro consiglio passa perciò a vendere.

 

STEFANEL / BORSA

 

 

Stefanel (grassetto; base 100) ha recuperato terreno e battuto la Borsa, diventando cara. Vendere.

 

condividi questo articolo