Analisi
Vivendi Universal 12 anni fa - lunedì 14 marzo 2005

VIVENDI UNIVERSAL

 

SETTORE:  industrie e servizi vari
BORSA:     Parigi
PREZZO:   23,47 EURO
RISCHIO:  ***

 

Dopo 4 anni di perdite, nel 2004 Vivendi Universal (VU; EAUG.PA) ha realizzato un utile corrente di 0,46 euro per azione, un risultato che pur favorito da benefici fiscali, mostra i frutti della ristrutturazione. L’indebitamento finanziario si è infatti ridotto a circa un quarto, mentre il fatturato e l’utile industriale sono cresciuti rispettivamente del 7% e del 41% (senza cessioni/acquisizioni e effetti di cambio). Nel 4° trimestre è nettamente migliorata la redditività anche nei settori musica (utile industriale quasi triplicato) e videogiochi (risultato in pareggio). Tuttavia, visto che ciò è dovuto in gran parte a riduzioni dei costi, dubitiamo che possa essere mantenuto lo stesso ritmo di crescita anche a medio termine.

I risultati sono positivi, ma il dividendo (0,60 euro), benché in linea con le nostre attese, ha in parte deluso il mercato. Inoltre, in attesa del nuovo direttore generale che potrebbe dare un nuovo orientamento strategico, permane il rischio che Vivendi, ancora focalizzata su quattro attività dalle scarse sinergie (telecom, musica, televisione e videogiochi), possa lanciarsi in una costosa politica di acquisizioni. Pur stimando un utile 2005 di 1,73 euro per azione, vi consigliamo di non acquistare quest’azione cara.

 

VIVENDI UNIVERSAL (in euro)


La Borsa aveva già anticipato il ritorno agli utili del gruppo. Non acquistate quest’azione cara.

condividi questo articolo