Analisi
Wolters Kluwer 13 anni fa - lunedì 14 marzo 2005

WOLTERS KLUWER

 

SETTORE:  media e tempo libero
BORSA:     Amsterdam
PREZZO:   14,27 EURO
RISCHIO:  ***

 

Come nelle attese, nel 4° trimestre i margini di Wolters Kluwer (WLSNc.AS) sono ulteriormente diminuiti (costi di ristrutturazione e per lo sviluppo di nuovi prodotti) e il fatturato non è decollato (+1% senza cessioni/acquisizioni e effetti di cambio). Il gruppo è passato da una pesante perdita nel 2003 a un utile corrente di 0,24 euro per azione nel 2004, ma solo grazie ai benefici fiscali che hanno più che compensato il debole risultato industriale. Per il 2005 riduciamo le stime sull’utile per azione da 1,14 a 0,97 euro. Infatti, anche se quest’anno il gruppo raccoglierà i frutti delle ristrutturazioni iniziate nel 2003, il management ha già rimandato almeno al 2006 l’obiettivo più importante: il rilancio del fatturato (tra 1 e 2% la crescita attesa nel 2005). Non si può quindi escludere che il gruppo, che ha vissuto finora di rendita, abbia sottostimato gli investimenti necessari al rilancio. Di conseguenza, possibili investimenti aggiuntivi rischiano di pesare sui suoi margini, per i quali in precedenza ci attendevamo una leggera ripresa.

Il gruppo resta ottimista (stima una crescita del fatturato del 4% nel 2007) e il buon dividendo (0,55 euro) dovrebbe impedire un crollo del titolo, ma preoccupa il fatto che il gruppo, dopo anni di ristrutturazioni non riuscite, abbia rimandato ancora il rilancio del fatturato. Titolo caro, vendere.



 

condividi questo articolo