Analisi
Alitalia 12 anni fa - venerdì 22 aprile 2005

ALITALIA

 

SETTORE: industrie e servizi vari
BORSA:    Milano
PREZZO:  0,25 EURO
RISCHIO:  *****

 

Alitalia ha aggiornato il suo piano industriale. La compagnia aerea ha dovuto, infatti, tener conto del costo del carburante (30% in più del previsto) e di una pressione competitiva sui voli a breve raggio superiore alle attese, che le richiederanno maggiori sforzi nella prevista riduzione dei costi (20% entro il 2008). Tuttavia un risparmio sul costo del lavoro nell'ordine di 0,04 euro per azione rispetto al 2004 è previsto già per l'anno prossimo. È positivo che Alitalia si preoccupi di correggere il piano industriale al mutare del contesto economico, tuttavia parte da una situazione molto difficile (ha chiuso il 2004 con perdite industriali di 0,1 euro per azione). Il lieve miglioramento dell'ultimo trimestre, legato ai primi effetti del piano industriale, portava il gruppo a pensare di poter ridurre le perdite 2005 a 0,026 euro per azione. Occorre però che il piano industriale decolli sul serio, cosa impossibile senza il via libera della Commissione Europea, atteso per i prossimi mesi e su cui pesa l'incognita della crisi di Governo (che deve sostenere Alitalia in questo processo). Fino ad allora, Alitalia deve sopravvivere sfruttando il prestito-ponte.

Se l’Europa accetta il piano, Alitalia potrebbe sopravvivere, ma secondo noi chiuderà il 2005 e il 2006 in perdita (rispettivamente 0,03 e 0,01 euro per azione). Molto cara, non acquistare.

 

ALITALIA / BORSA

 

 

Alitalia (grassetto; base 100), a lungo malata, reagisce alle cure con molta lentezza. Non acquistare.

 

 

condividi questo articolo