Analisi
Come calcolare i guadagni dopo un concambio azionario, ma non solo... 12 anni fa - venerdì 22 aprile 2005

Per i concambi azionari, in generale vale la seguente regola:

prezzo d’acquisto "rettificato" = prezzo d’acquisto * (numero di azioni vecchie / numero di azioni nuove)

Questa formula può essere utilizzata anche per altre operazioni, come i raggruppamenti o le divisioni di azioni, o ancora gli aumenti di capitale gratuiti. Al posto del numero di azioni vecchie e del numero di azioni nuove, si utilizza il numero di azioni detenute prima e dopo l’operazione.

Poniamo ad esempio di aver acquistato a 5 euro le azioni di una società, che in seguito decide di dividere in due le proprie azioni. Il "coefficiente di rettifica" è in questo caso pari a 1/2, e il prezzo di acquisto "rettificato" diventa 5*1/2 = 2,5. Se il prezzo di mercato del titolo è in questo momento pari a 3, il nostro guadagno è di (3/2,5) - 1 = 0,2, cioè il 20%.

Se invece la società avesse effettuato un aumento di capitale gratuito, ad esempio un’azione nuova ogni cinque, il "fattore di rettifica" sarebbe pari a 5/6, e il prezzo "rettificato" sarebbe pari a 5*5/6 = 4,17 circa.

condividi questo articolo