Analisi
Gruppo Coin 12 anni fa - lunedì 18 aprile 2005

SETTORE: distribuzione
BORSA:    Milano
PREZZO:  2,41 EURO
RISCHIO:  ***

 

L’esercizio 2004/2005 si chiude in perdita per Coin. La società paga le scelte strategiche sbagliate degli anni ’90, con un rosso di 0,2 euro per azione (comunque in forte miglioramento rispetto ai 2,4 euro per azione del 2003/2004). È soprattutto l’insegna Coin a risentire del calo dei ricavi (-23,6%) e di vendite natalizie inferiori alle attese. Oviesse, pur subendo il calo delle vendite del settore, ha invece dato segni di ripresa nell’ultimo trimestre grazie al taglio dei prezzi per contrastare la concorrenza dei punti vendita a basso costo. Il nuovo anno si presenta però carico di aspettative. È stata ceduta la quota di proprietà della famiglia al fondo Pai, entro giugno sarà creata una società veicolo che acquisterà anche la quota di proprietà della Finanziaria Coin, ed in seguito sarà lanciata un’Opa obbligatoria. La famiglia intende mantenere in ogni caso un ruolo di primo piano, con il possesso del 45% della società veicolo. La dismissione delle attività in Germania ha permesso di ottenere un risultato industriale in crescita del 62%; ora spetta al nuovo management dare il via al piano di risanamento, i cui elementi cardine sono già definiti.

Stimiamo un utile 2005/2006 di 0,09 euro per azione. L’aumento dell’indebitamento e la diminuzione delle vendite rendono tuttavia ancora incerto il futuro di Coin. Molto cara, non acquistare.

 

GRUPPO COIN / BORSA


Il confronto tra Coin (grassetto; base 100) e il Mibtel evidenzia la poca appetibilità del titolo. Non acquistare.

 

condividi questo articolo