Analisi
Warrant Unipol in dirittura d'arrivo 12 anni fa - lunedì 11 aprile 2005

WARRANT UNIPOL IN DIRITTURA D’ARRIVO

Ho dei warrant “Unipol privilegiate” che scadono a giugno 2005. Cosa mi consigliate di fare?

· Nel 2000 Unipol ha emesso due tipi di warrant, quelli legati alle azioni privilegiate (a cui si riferisce il nostro lettore) e quelli legati ordinarie.

· Un warrant è uno strumento che permette di acquistare un’azione a un prezzo predefinito. 5 warrant privilegiati Unipol danno diritto a acquistare un’azione privilegiata al prezzo di 1,202 euro, 5 ordinari un’azione ordinaria al prezzo di 2,883 euro.

STRUMENTI AD ALTO RISCHIO

Acquistare i warrant di una qualsiasi società significa accollarsi un rischio elevato, anche quando (come nel caso di Unipol) il valore del warrant è dato solo dal valore intrinseco. Supponiamo di investire 1000 euro in Unipol e ipotizziamo inoltre che dopo l’investimento il prezzo dell’azione ordinaria salga del 10% (dagli attuali 3,46 euro a 3,81 euro). Se abbiamo acquistato delle azioni, il valore dell’investimento sarà aumentato del 10%. Se abbiamo acquistato dei warrant, il loro prezzo sarà passato da 0,115 euro (3,46 meno il prezzo d’esercizio di 2,883, il tutto diviso per 5) a circa 0,18 euro (3,81 euro meno il prezzo d’esercizio di 2,883, diviso per 5) con un guadagno di quasi il 60%. Attenzione: il discorso vale anche in caso di perdite; una flessione del 10% nel prezzo dell’azione corrisponde a un calo del 60% nel prezzo del warrant.

 

· Il valore del warrant è in genere composto da due parti: la prima (valore intrinseco) è la differenza tra il prezzo di mercato dell’azione e il prezzo predefinito nel warrant (prezzo d’esercizio). Al valore intrinseco si aggiunge il valore della “scommessa”: acquistandolo, si può beneficiare dei rialzi del prezzo dell’azione fino alla data di esercizio.

· Per Unipol, questo secondo elemento è ormai nullo (vedi grafico); la scadenza ravvicinata (20 giugno 2005) ha reso pressoché priva di valore la “scommessa” sul rialzo del prezzo dei titoli. Il valore del warrant è dato solo dal valore intrinseco e il guadagno derivante dall’esercizio del warrant (acquisto le azioni al prezzo d’esercizio e le rivendo al prezzo di mercato) è uguale a quello della vendita diretta dei warrant sul mercato in Borsa.

· La scelta tra le due alternative è perciò indifferente, o quasi. Esercitare significa mantenere il proprio capitale investito nel gruppo per un po’ di tempo, perché le azioni Unipol acquistate con il warrant saranno disponibili (e rivendibili) dopo il 10° giorno lavorativo del mese successivo a quello dell’esercizio.

· In generale, per ogni società, se la vostra intenzione è di non mantenere in portafoglio le azioni, vendete in Borsa i warrant. Se avete fiducia nella società e volete mantenerne i titoli, l’esercizio del warrant diventa una delle vostre alternative.

 

DUE STRADE... A CARREGGIATA UNICA

In passato, il guadagno ottenuto vendendo 5 warrant privilegiati Unipol (linea in grassetto) poteva scostarsi da quello ottenuto esercitandoli e rivendendo l’azione (linea sottile). Oggi, invece, l’avvicinarsi della scadenza rende le due alternative pressoché identiche.

· Tornando ad Unipol: qualunque sia la vostra decisione (vendita o esercizio) l’importante è agire (basta rivolgersi alla propria banca): alla scadenza i warrant non avranno più nessun valore.

· Il nostro consiglio, per chi possiede warrant privilegiati, è di venderli: ai prezzi attuali, l’azione è sopravvalutata. L’azione ordinaria è correttamente valutata, ma per poterla acquistare tramite i warrant occorre aspettare fino a metà maggio: il regolamento prevede che non possano essere esercitati nel periodo che precede l’assemblea e lo stacco dei dividendi (l’assemblea è stata convocata per il 28/29 aprile, lo stacco dei dividendi il 16 maggio). Meglio vendere i warrant e acquistare le azioni in Borsa.

· A chi non possiede né azioni né warrant, sconsigliamo di puntare su Unipol con l’acquisto di warrant. È un investimento molto più “volatile” delle  azioni (vedi riquadro) e molto più rischioso.

 

condividi questo articolo