Analisi
Aem Torino 13 anni fa - lunedì 2 maggio 2005

SETTORE: energia e servizi
BORSA:    Milano
PREZZO:  1,90 EURO
RISCHIO:  **

 

Aem Torino chiude il primo trimestre 2005 con un utile di 0,06 euro per azione, sostanzialmente stabile (+0,6%) rispetto allo stesso periodo 2004. Il volume d’affari ha segnato un buon progresso, pari al 25,7% rispetto al primo trimestre 2004, soprattutto grazie all’aumento dei volumi di energia elettrica venduta (+24% in termini di quantità, +35% in termini di valore) e nonostante il forte calo nei ricavi da vendita di gas. Il miglioramento nel volume d’affari non si è tuttavia tradotto in un analogo progresso in termini di redditività: infatti, l’utile industriale risulta in calo del 6,5%. La società attribuisce questo calo a una normativa più sfavorevole rispetto al primo trimestre 2004 e ad alcuni costi non ricorrenti nel settore della distribuzione di gas; è comunque ottimista per quanto riguarda l’intero 2005, previsto in crescita rispetto al 2004 grazie al contributo dei nuovi impianti e ad alcuni rimborsi, già previsti ma non ancora contabilizzati. Nonostante il calo dell’utile industriale del trimestre, il gruppo ha comunque raggiunto un utile netto stabile rispetto all’anno precedente grazie a minori oneri finanziari e straordinari

Stimiamo utili 2005 e 2006 pari rispettivamente a 0,12 e 0,13 euro per azione. I risultati non sono particolarmente brillanti e, per di più, il titolo è caro. Il nostro consiglio rimane non acquistare.

 

condividi questo articolo