Analisi
Ducati 12 anni fa - lunedì 6 giugno 2005
I dati del 1° trimestre 2005 confermano il momento di difficoltà di Ducati. In diminuzione i ricavi (-5% sullo stesso periodo 2004) così come l’utile industriale (-30%).

DUCATI

 

SETTORE: automobilistico
BORSA:    Milano
PREZZO:  1,01 EURO
RISCHIO:  **

 

I dati del 1° trimestre 2005 confermano il momento di difficoltà di Ducati. In diminuzione i ricavi (-5% sullo stesso periodo 2004) così come l’utile industriale (-30%). Il mercato Usa, con un aumento delle vendite dell’8%, ha subìto il deprezzamento del dollaro, mentre i mercati europei hanno vissuto una forte flessione delle vendite che in alcuni Paesi come Gran Bretagna, Belgio e Lussemburgo ha superato il 30%. Anche i prodotti collegati alle moto (ricambi, accessori e abbigliamento) hanno registrato un calo delle vendite, -16% sullo stesso periodo 2004. Una lieve ripresa degli ordini a marzo e aprile non è sufficiente per ritenere concluso il periodo difficile. Né basta a generare ottimismo il tentativo di conquistare il mercato cinese attraverso un accordo per la distribuzione di abbigliamento di marca Ducati. Il gruppo ha anche ottenuto un nuovo finanziamento da 100 milioni di euro, che però non verrà usato per sviluppare le attività produttive ma servirà a rimborsare un precedente prestito.

Il deludente 1° trimestre non lascia sperare in una ripresa in tempi brevi; anche se correttamente valutata, non acquistare.

 

DUCATI / BORSA


Contrariamente alla Borsa, Ducati (grassetto; base 100) è in calo anche negli ultimi anni. Non acquistare.

condividi questo articolo