Analisi
It Holding 12 anni fa - lunedì 27 giugno 2005
Standard & Poor's ha appena abbassato il rating di It Holding da B+ a B. La società si trova in una fase di transizione, come dimostrano i dati del I° trimestre 2005 che vedono il fatturato in calo del 7,5%.

IT HOLDING

SETTORE: beni di consumo
BORSA:    Milano
PREZZO:  1,59 EURO
RISCHIO:  ****

Standard & Poor ha appena abbassato il rating di It Holding da B+ a B, con la possibilità di ulteriori tagli in futuro. In effetti IT Holding appare in una fase di transizione: il 1° trimestre 2005 ha visto un calo del fatturato del 7,5% rispetto allo stesso periodo 2004, in parte motivato dalla forza dell’euro e in parte legato alle recenti dismissioni (Allison, Romeo Gigli e Gentryportofino). Gli utili industriali sono in lieve aumento (+4,7%), dovuto però ai minori ammortamenti (-16,1%); un calo poco significativo, perché conseguenza dell’adozione dei nuovi principi contabili (senza considerare gli ammortamenti, gli utili industriali sono scesi del 9,5%). L'aumento degli oneri finanziari e il venir meno dei proventi (non ricorrenti) della vendita di alcune attività hanno fatto chiudere i primi tre mesi dell’anno con una perdita di 0,01 euro per azione contro un utile di 0,08 euro per azione nello stesso periodo 2004. Nonostante questi risultati il gruppo mantiene un certo ottimismo contando sulla crescita delle vendite di abbigliamento e accessori (+2,5%) che farebbe ben sperare anche per i mesi a venire.

Viste le incertezze stimiamo che It Holding chiuda il 2005 con un utile di soli 0,02 euro per azione. Continuiamo a sconsigliarvi l'acquisto di quest’azione molto cara.

condividi questo articolo