Analisi
Banca Fideuram 12 anni fa - lunedì 4 luglio 2005
I dati sulla raccolta di maggio confermano il trend già registrato nella prima parte dell'anno.

SETTORE: finanziario
BORSA:    Milano
PREZZO:  4,10 EURO
RISCHIO:  ***

I dati sulla raccolta di maggio di Fideuram confermano i risultati dei mesi precedenti. Nel risparmio gestito si registra un deflusso di capitali (le somme ritirate dai clienti superano i nuovi capitali versati) soprattutto nelle gestioni patrimoniali; più contenuto il deflusso dai fondi comuni, positive le assicurazioni vita. Le somme raccolte nel risparmio non gestito (titoli e conti correnti) riescono tuttavia a riportare in pareggio il saldo complessivo tra entrate e uscite di maggio. Il gruppo riesce così a mantenere positiva la raccolta da inizio anno, un risultato importante dopo che il 2004 si era chiuso con una raccolta negativa in tutti i trimestri. Anche a livello reddituale il gruppo regge bene: sebbene il comparto del risparmio non gestito sia meno redditizio, il gruppo chiude il 1° trimestre 2005 con un utile di 0,06 euro per azione, +31% rispetto allo stesso periodo 2004. A questo risultato hanno contribuito i maggiori ricavi da commissioni (+3,2%) ma soprattutto degli elementi difficilmente ripetibili: rivalutazione di azioni proprie in portafoglio, rivalutazione e ricavi di vendita per le azioni SanPaolo IMI ricevute in cambio delle attività assicurative, ricavi dell’attività di intermediazione di Wargny.

Alziamo le stime sull’utile 2005 e 2006 rispettivamente a 0,27 e 0,28 euro per azione. Titolo correttamente valutato, mantenere.

condividi questo articolo