Analisi
Fastweb 12 anni fa - lunedì 11 luglio 2005
Comunicati i primi dati del semestre 2005: non male, ma i risultati del piano sembrano difficili da raggiungere.

SETTORE: alta tecnologia
BORSA:    Milano
PREZZO:  35,07 EURO
RISCHIO:  ****

Fastweb ha comunicato in questi giorni i dati preliminari del 2° trimestre 2005. Il piano di investimenti, aumentando la copertura territoriale, dovrebbe portare la società a acquisire al termine del 2010 2,2 milioni di clienti rispetto ai circa 600 mila di fine giugno. Per quanto ambizioso, il piano sembra offrire i primi frutti: nel 2° trimestre il numero di nuovi clienti è stato superiore del 20% rispetto ai risultati raggiunti nei mesi migliori e il fatturato dei primi sei mesi è superiore del 25% rispetto allo stesso periodo del 2004. Per quanto buono, il risultato è però lontano dal +35% annuo previsto dal piano. L’utile industriale di 1,74 euro per azione del primo semestre 2005 rispetto a 1,35 euro dello stesso periodo 2004 (+29%) rappresenta un risultato considerevole soprattutto tenendo presente dei maggiori costi legati al piano di sviluppo. È però vero che il +41% annuo atteso dal piano sembra a questo punto molto difficile da raggiungere. Nei giorni scorsi Fastweb ha siglato un importante accordo con Ras per la realizzazione di un progetto di connessione a banda larga per oltre 1.450 agenzie e centri di promozione finanziaria. Riteniamo che la crescente attenzione verso una clientela di carattere aziendale possa essere una buona strategia di crescita in un mercato in cui la maggiore offerta di servizi di connessione internet a alta velocità ha reso aspra la competizione sulla clientela privata. In questa logica interpretiamo quindi positivamente le dichiarazioni di interesse da parte della società nei confronti di Atlanet, l’operatore di telecomunicazioni di Fiat.

La strada imboccata sembra quella giusta anche se il piano risulta essere ancora un po’ troppo ambizioso. Stimiamo una perdita per azione di 1 euro per il 2005 e 0,13 euro per il 2006. Il titolo rimane molto caro: non acquistare.

condividi questo articolo