Analisi
Stefanel 13 anni fa - lunedì 11 luglio 2005
I dati del primo semestre 2005 mostrano un ritorno all'ultile industriale dopo la perdita fatta segnare nello stesso periodo dell'anno scorso.

SETTORE: beni di consumo
BORSA:    Milano
PREZZO:  3,99 EURO
RISCHIO:  ***

Inizio di luglio movimentato per Stefanel che, settimana scorsa, ha aperto con un balzo del 9,3%, dovuto probabilmente all'euforia sul settore dopo lo sbarco in Borsa di Valentino Fashion Group che ha raggiunto prezzi elevati e più che proporzionali rispetto alle attese di crescita (il titolo è caro). Per Stefanel è stato il coronamento di una corsa che dura da inizio anno e che è stata rafforzata dai risultati del 1° trimestre in cui il gruppo veneto è tornato a macinare utili a livello industriale (0,06 euro per azione contro la perdita di 0,03 euro dello stesso periodo del 2004), grazie alla crescita delle vendite del settore abbigliamento (+5,9%) legate alla forza del marchio Stefanel (+3,2%), ma soprattutto ai risultati di Interfashion (+6,2%) e Hallhuber (+22,1%). Meno brillante il fatturato del settore retail aeroportuale (invariato) dove Stefanel, tramite Nuance (controllata al 50%) è uno dei leader mondiali. A livello di risultati la società è ancora in perdita per 0,02 euro per azione (erano 0,07 un anno fa).

Grazie anche agli effetti delle nuove regole contabili stimiamo un utile per azione di 0,35 euro nel 2005. Il titolo è tuttavia caro. Non acquistare.

condividi questo articolo