Analisi
Valeo 12 anni fa - lunedì 29 agosto 2005
L’ambiente rimane sfavorevole: i costi di approvvigionamento continuano a salire mentre i prezzi di vendita calano.

Prezzo al momento dell'analisi (26 agosto 2005): 33,61 euro

Vista la guerra di prezzi nel settore auto, non sorprende l’annuncio di Valeo (VLOF.PA) sulla chiusura di una fabbrica negli Usa la cui redditività, tornata in pareggio a fine 2004, è crollata di nuovo a causa del calo degli ordinativi di General Motors (il suo principale cliente oltre Atlantico) che ha ridotto la produzione e fatica a trasferire sui prezzi di vendita il rincaro delle materie prime. La produzione di questa fabbrica, peraltro a debole valore aggiunto, sarà trasferita in Messico e nei risultati di Valeo verrà contabilizzato un onere di ristrutturazione di circa 0,5 euro per azione. Anche il mercato europeo non va bene, con Volkswagen e DaimlerChrysler che richiedono prezzi più bassi per l’acquisto di componenti. Valeo dovrebbe però beneficiare nei prossimi anni del rinnovamento della gamma in corso presso Renault e Peugeot-Citroën. A più lungo termine sarà comunque indispensabile un rafforzamento nei Paesi emergenti (costi di produzione più bassi), dove Valeo si sta progressivamente sviluppando.

L’ambiente rimane sfavorevole: i costi di approvvigionamento continuano a salire mentre i prezzi di vendita calano. Il titolo è però correttamente valutato. Mantenere.

condividi questo articolo