Analisi
Alleanza 12 anni fa - lunedì 10 ottobre 2005
I risultati semestrali non sono brillanti, ma sono in linea con le attese.

Prezzo al momento dell'analisi (7/10/05):  9,91 EURO

Risultati positivi, ma non particolarmente brillanti, quelli ottenuti da Alleanza nel primo semestre 2005. Il gruppo assicurativo ha registrato un aumento delle somme raccolte presso i clienti (+22%), con un analogo incremento (+18,9%) per il valore delle nuove polizze sottoscritte. Ciò nonostante, l’utile netto si attesta a 0,3 euro per azione, in calo dell’8,6% rispetto al risultato dell’analogo periodo 2004. L’impressione generale che emerge dai conti è che Alleanza abbia privilegiato lo sforzo di crescita, anche quando nell’immediato si traduce in una minore redditività. Il gruppo, in sostanza, sembra voler investire nel rilancio della rete commerciale, ma questo tende a penalizzare gli utili immediati. Un effetto amplificato, tra l’altro, dal sistema adottato da Alleanza per contabilizzare le commissioni pagate alla rete di vendita: molte spese vengono attribuite interamente all’anno in cui è stipulata la polizza, mentre altre compagnie assicurative ripartiscono questo costo su più anni (corrispondenti alla durata della polizza).

Anche se non ci sono elementi di spicco, i risultati sono tutto sommato soddisfacenti e sono in linea con gli obiettivi di gruppo. Stimiamo un utile 2005 e 2006 pari rispettivamente a 0,47 e 0,57 euro per azione. Il titolo è correttamente valutato, potete mantenere.

condividi questo articolo