Analisi
Jenoptik 12 anni fa - mercoledì 19 ottobre 2005
L’azionista storico di Jenoptik ha annunciato di voler vendere la sua partecipazione. In ogni caso, questa decisione non mette in dubbio le prospettive dell’azienda.

Prezzo al momento dell'analisi: 7,33 euro

Questo gruppo tedesco è attivo nell’optoelettronica (laser, sistemi di sicurezza) e nell’ideazione di camere sterili (sale ad atmosfera e impolveramento controllato, utilizzate per la produzione di componenti elettronici). Lo stato della Turingia ha reso noto di voler vendere la sua partecipazione del 14,8% nel capitale di Jenoptik. Non sono ancora state fornite informazioni sui tempi e sulle modalità di vendita. Azionista unico sin dalla fondazione, nel 1991, lo stato della Turingia a visto la sua quota diminuire gradualmente, dopo l’introduzione in Borsa di Jenoptik nel 1998. L’intenzione di vendita non è, quindi, il frutto di un’improvvisa messa in dubbio delle performance economiche di Jenoptik ma si inserisce in una politica di privatizzazioni messa in opera dal governo tedesco. La deludente performance borsistica, incominciata all’inizio dell’anno, è dovuta, secondo noi, alla mancanza di notizie sulla vendita — programmata da molto tempo – della divisione Clean Systems. Segnaliamo anche che Jenoptik sta proseguendo lo sviluppo per linee esterne della divisione Photonics. La società ha acquistato il 51% di Sinar, un fabbricante svizzero di apparecchi fotografici di qualità. Questo acquisto dà seguito alla collaborazione fra le due aziende, iniziata nell’autunno 2004, nel campo della fotografia digitale.

 

condividi questo articolo