Analisi
Texas Instruments 12 anni fa - venerdì 28 ottobre 2005
Conformi alle attese i risultati del 3° trimestre. Per il 2006 la domanda dovrebbe restare sostenuta.

Prezzo al momento dell'analisi (27/10/05): 27,47 USD; 22,62 EURO

Conformi alle attese i risultati del 3° trimestre di Texas Instruments (TXN.N), con un fatturato e un utile per azione in crescita rispettivamente del 10% e 18%. Per il 4° trimestre il gruppo ha stimato un progresso annuo del 13% per le vendite e del 35% per l’utile per azione; delle buone prospettive, anche se inferiori alle attese del mercato. Per il 2006 rimangono dei dubbi sulla forza della domanda nei suoi principali mercati, ma non è secondo noi il caso di allarmarsi: la domanda dovrebbe infatti restare sostenuta nei suoi prodotti chiave. Nei chip per cellulari il gruppo sembra infatti guadagnare quote di mercato (+20% il fatturato nel terzo trimestre), mentre l’aumento delle vendite dei chip per cellulari di terza generazione fa migliorare la redditività industriale della divisione semiconduttori (27% nel 3° trimestre contro il 21% del 3° trimestre 2004). Infine nel 3° trimestre le vendite di chip DLP (per TV a schermi piatti), in calo a inizio 2005, sono aumentate del 41% rispetto al trimestre precedente.

Stimiamo un utile per azione di 1,36 dollari nel 2005 e di 1,47 dollari nel 2006. Il gruppo resta solido ma al prezzo attuale l’azione è cara. Vendere.

condividi questo articolo