Analisi
Autonomy 12 anni fa - martedì 29 novembre 2005
I buoni risultati del 3^ trimestre giustificano la strategia di crescita tramite acquisizioni, portata avanti da Autonomy. Tuttavia, anche se l’acquisizione di Verity offre nuove prospettive al gruppo, il titolo rimane caro.

Prezzo al momento dell'analisi: 393 pence

Autonomy è un editore britannico di software per la gestione delle conoscenze. I suoi software permettono di automatizzare integralmente il processo di gestione dell’informazione, indipendentemente dal supporto utilizzato (testi, fogli di calcolo, video, voce …). L’azione di Autonomy ha avuto il vento in poppa nelle ultime settimane. Innanzitutto i risultati del 3^ trimestre hanno superato le previsioni, sia come fatturato, sia come utili per azione (in crescita annuale del 125%). Il gruppo britannico ha anche annunciato l’acquisto di Verity, uno dei suoi principali concorrenti in America, per 500 milioni di dollari. Secondo noi questa acquisizione è pertinente, considerando le importanti sinergie che esistono fra i due gruppi : economie sui costi per lo sviluppo dei software e sui costi di distribuzione. Autonomy potrebbe realizzare risparmi fino a 20 milioni di dollari (circa il 7,5% del fatturato consolidato del nuovo gruppo) già a partire dal primo anno di integrazione. Già esiste una reale complementarietà fra i due cataloghi, Autonomy vende i suoi prodotti soprattutto in Europa, tramite distributori indipendenti, mentre Verity propone i suoi software principalmente negli Stati Uniti e attraverso una sua rete di vendita. Tuttavia, anche se l’acquisizione è pertinente, il prezzo pagato (quasi 40 volte gli utili attesi da Verity il prossimo anno) ci sembra troppo elevato.

 

condividi questo articolo