Analisi
National Grid 12 anni fa - lunedì 21 novembre 2005
I risultati sono solidi e le prospettive favorevoli sia in Europa sia negli Usa.

Prezzo al momento dell'analisi (18/11/05):  545 pence; 7,98 EURO

National Grid (NG.L) ha chiuso il primo semestre 2005/06 con un utile corrente per azione in crescita del 4%. Un risultato superiore alle attese, pur non tenendo conto del guadagno di 89 pence per azione in seguito alla cessione della metà delle controllate britanniche di distribuzione del gas, che è stato già in gran parte ridistribuito agli azionisti (65 pence). Grazie a questa operazione l’attività di distribuzione del gas è ora più concentrata sul piano geografico e quindi più redditizia; inoltre NG ha aumentato i mezzi a sua disposizione per continuare lo sviluppo e cogliere opportunità sia nel Regno Unito sia nel resto d’Europa (infrastrutture da migliorare in Gran Bretagna, necessità di una maggiore capacità di trasporto nel gas, interconnessioni da migliorare tra le reti di elettricità e gas). Senza contare, poi, che la necessità di investimenti importanti potrebbe indurre le autorità britanniche a fissare in futuro dei prezzi per la locazione delle infrastrutture più vantaggiosi per il gruppo. La sua priorità resta comunque il rafforzamento sul mercato americano, ancora molto frammentato ma dove NG è già ben posizionata.

Stimiamo un utile corrente per azione di 51,5 pence per il 2005/06 e 53,5 pence per il 2006/07. I risultati sono solidi e le prospettive favorevoli sia in Europa sia negli Usa. Potete acquistare quest’azione conveniente.

condividi questo articolo