Analisi
Zapf Creation 12 anni fa - mercoledì 2 novembre 2005
Anche se continuiamo a credere nella ristrutturazione di Zapf, gli errori contabili annunciati potrebbero avere un impatto sulla situazione finanziaria del gruppo, quindi la prudenza è d’obbligo.

Prezzo al momento dell'analisi: 7,48 euro

Zapf è il n°1 europeo delle bambole (escludendo bambole-modelle). Presente soprattutto in Europa, realizza circa il 16% delle vendite negli Stati Uniti. Il fabbricante tedesco ha recentemente reso noto che il bilancio 2004 conteneva degli errori. In seguito ad una revisione dei conti è risultato che alcune spese operative, soprattutto quelle della filiale americana di Zapf, non erano state contabilizzate correttamente. La dirigenza ha già detto che le cifre 2004 potrebbero essere oggetto di correzioni «significative». Sta attualmente portando avanti una serie di indagini per trovare, da un lato, l’origine di questi errori che, la volta precedente, sembrano essere sfuggiti ai revisori del gruppo e dall’altro capire la dimensione degli aggiustamenti da apportare. Attualmente non abbiamo gli elementi necessari per valutare le dimensioni di queste correzioni, ma pensiamo che potrebbero avere un impatto sull’equilibrio finanziario del gruppo. Ricordiamo che, nel 2004, Zapf ha realizzato il 16% delle sue vendite negli Stati Uniti. Segnaliamo infine che, dopo la catena di allarmi sui risultati, questo nuovo discredito gettato sui conti di Zapf non fa che accentuare la perdita di fiducia degli investitori, che sembrano sempre meno convinti sull’eventuale ripresa del gruppo.

condividi questo articolo